google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
 

5 curiosità su Harry Potter e i doni della morte

1) Nel film compaiono quattro componenti del cast del Trono di Spade: Michelle Fairley (la madre di Hermione) che nella serie ha interpretato Catelyn Stark, Ralph Ineson (il Mangiamorte Amycus Carrow) che ha interpretato Dagmer Cleftjaw, Freddie Stroma (Cormac Mclaggen) che ha interpretato Dickon Tarly e Natalia Tena (Ninfadora Tonks) che ha interpretato Osha.

2) In fase di riprese sono state girate due scene molto importanti, ossia quella in cui Tonks rivela a Molly Weasley di essere incinta e quella in cui Lupin chiede a Harry di essere il padrino di Teddy. Le scene sono però state – ingiustamente – tagliate.

3) Si tratta di uno dei capitoli più intensi della saga di “Harry Potter”. Le scene con Emma Watson ed Helena Bonham Carter fecero accapponare la pelle alla troupe. Le grida di Hermione portarono la produzione a temere un divieto ai minori, il che spinse a operare grandi tagli. Riprese così intense da spingere la Carter ad avvicinarsi alla giovane attrice, così da chiederle come stesse. Le due attrici capirono l’importanza della sequenza. Per renderla più dura, ebbero l’idea di far incidere “sporca mezzosangue” sul braccio della giovane maghetta.

4) Tra le varie scene adattate per il film, una è stata del tutto aggiunta. Nei libri non è infatti presente alcun ballo tra Hermione e Harry. Si tratta però di uno dei momenti preferiti da J. K. Rowling, che l’ha definita come un perfetto esempio della loro amicizia.

5) Harry Melling (Dudley Dursley) aveva perso fin troppo peso, così dovette indossare protesi e imbottiture per sembrare più grasso. La produzione impiegò sei mesi per creare protesi abbastanza realistiche.

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti