google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
 

5 Titoli (leggeri) da leggere sotto l’ombrellone.

Young Ethiopian Orthodox devotees read the Bible learner's book near their church in Mekele, the capital of Tigray region, Ethiopia, on June 24, 2021.

La stagione estiva è appena iniziata, vacanze, sole e, in quanto buona estate italiana… mare! Questo è sicuramente quel periodo dell’anno in cui ci concediamo il meritato relax, ma se come me non potete farne a meno, come potrebbe mancare un po’ di sana lettura? Rilassa, trasporta e, in tempi come questo ci fa persino viaggiare, ma tutti conosciamo l’importanza nella scelta del libro. Proprio per questo, qui di seguito troverete 5 titoli di libri (leggeri) da portare con voi sotto l’ombrellone.

1. ‘’Sostiene Pereira’’, Antonio Tabucchi.

Lisbona, 1934, piena dittatura di Salazar. La storia tratta di Pereira, il direttore della pagina culturale del ‘’Lisboa’’. La storia di uomo che con il tempo ha perso il piacere nel battersi per un’ideale, un vedovo, un uomo vecchio, attempato e sull’orlo della rassegnazione. Il nostro Pereira però, nel corso della storia conoscerà un ragazzo: Francesco Monteiro Rossi, aspirante scrittore di necrologi, sovversivo fino al midollo, e la sua ragazza Marta. Assisteremo alla crescita di Pereira, fino a ritrovare assieme a lui il coraggio e il piacere del credere nei propri ideali.

Socialità e leggerezza: queste sono le parole chiave che contraddistinguono questo romanzo. La semplicità che si raffronta nel consumare, in maniera vera e propria, quest’opera è evidente sin dalla prima pagina; lo stesso Antonio Tabucchi ha definito il suo Pereira ‘’un personaggio in cerca d’autore’’… ebbene, se siete alla ricerca di un libro leggero ma che vi faccia riflettere, magari potreste diventarne autori sotto l’ombrellone!

2. ‘’La canzone di Achille’’, Madeline Miller.

Achille e Patroclo, una storia nota: ma cosa succederebbe se spogliassimo quest’epopea di guerra dei tratti brutali e guerreschi? Rimarrebbe una storia; una storia di amicizia, di fiducia e… di amore. Non quella di Elena e Paride però, i protagonisti questa volta sono Achille e Patroclo; separati dall’amaro destino che la battaglia gli riserverà, sepolti insieme, legati da un vincolo intimo e inscindibile. Madeline Miller ci narra per la prima volta in chiave rivisitata una delle storie più conosciute e antiche al mondo, esprimendo con grazia, tra volteggi e intrighi l’aspetto che, fino ad oggi, era rimasto inespresso. Se amate la matrice classica dietro questo libro, con una nota di modernità quest’opera fa assolutamente al caso vostro!

3. ‘’Il bar sotto il mare’’, Stefano Benni.

Una raccolta di storie-assurde- tutte raccontate in una stessa notte, in uno stesso luogo: il bar sotto il mare, un luogo in cui tutti, almeno una volta nella vita, vorremmo capitare per ascoltare i racconti della strana e varia clientela: un marinaio, l’uomo con la gardenia, la sirena, l’uomo invisibile e moltissimi altri misteriosi avventori. Non c’è che dire, Stefano Benni ha rispettato il suo registro, regalandoci un’opera quanto più leggera e divertente possibile. Non aspettatevi grandi morali dietro queste storie, ma sicuramente vi strapperanno più di un sorriso proprio come è successo a me.

4. ‘La fattoria degli animali’’, George Orwell.

Tra satira e tratti tipicamente fiabeschi si staglia quest’opera dalla storia travagliata, pubblicata nel 1945. I fatti si svolgono in una grande fattoria Padronale, dove appunto gli animali insorgeranno vittoriosamente contro i padroni che li sfruttano, cercando di instaurare una convivenza basata sull’assoluta uguaglianza di tutti. Vedremo, però, che ben presto i maiali- più intelligenti degli altri- assumeranno il controllo della comunità, badando soltanto a mantenere e perfezionare il proprio potere. Leggendo, i più appassionati e non, potranno tranquillamente cogliere le sfumature storiche, satira di ciò che fu il periodo storico da cui questo libro nasce: la Seconda guerra Mondiale. Mirabilmente giocato sui registri del comico e del grottesco, questo romanzo ha un forte impatto e valore etico e morale, pur restando fedele alla sua natura ‘’leggera’’ e surreale.

5. ‘’Guida Galattica per gli autostoppisti’’, Douglas Adams.

E parlando di surreale, arriviamo al culmine con questa irrealistica e comica opera. Se voi viveste in un minuscolo pianeta che orbita attorno ad un altrettanto minuscolo sole, all’estremo limite della Spirale Ovest della Galassia, quale sarebbe la vostra vita? Magari simile a quella che conduciamo oggi, in tutto e per tutto, ma… cosa succederebbe invece se il vostro pianeta stesse per essere distrutto? In questo vero e proprio manuale regalatoci da Douglas Adams, ci verranno narrate le peripezie spaziali dei nostri due sventurati protagonisti… come degli autostoppisti in autostrada dopo una giornata di mare, questo libro ci invoglia a fantasticare e riprendere il viaggio in maniera leggera e utopistica.

Per oggi concludiamo qui con i consigli, mi auguro vivamente che siate riusciti a trovare la lettura leggera e coinvolgente che, magari, cercavate.

-Mariangela Bellusci.

#attualità #lettura #lafattoriadeglianimali #lacanzonediachille #consiglidilettura #mariangelabellusci #ilbarsottoilmare #guidagalatticapergliautostoppisti #libri

0 commenti