google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
top of page

A San Francesco d'Assisi


Poesia di Ernesto Grieco


A san Francesco d'Assisi.


Il tuo senso di carità

e il tuo viandare libero

in cerca di chissà cosa.

Parlando al cielo, al vento

alla pioggia al sole ,alla luna e

ad ogni essere...

per te fratello e sorella.

Han fatto di te per certi versi e

modi non consoni al tuo

stato nobilare.

Lo sbandato giovine ilare

per il tuo libero donare

più e più volte anche irriso

del tuo spogliarti di ogni bene.

Per abbracciar la povertà e

l'umiltà del vivere come il Cristo

sol di natura, pace e preghiera

cercando Dio in ogni dove

con pensieri e il tuo fare

che a volte ai più sembravan

strambi,sciocchi e deliranti

ma in cuor tuo lindi, ricchi ed

esaltanti

tali da forgiarti nel corpo e

nello spirito.

E grandi forze e nuove idee giunsero dal cielo

tanto che pel tuo fare ardito e

convincente

che in tanti poi ti seguirono

nel tuo Francescano Apostolato.

Tale da tracciar

percorsi nuovi

vie francigene e

grandi eredità d'amore.

Che ancora oggi più che mai

in te si praticano e si onorano.

Tanto da essere in terra e

in tutto il creato

il santo più lodato.


Ernesto Grieco.

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

I giorni della merla (poesia in dialetto)

I jurn' r' la merl'. brrr che sort' r' fridd ca fac' ndo' sti jurn' quir'j' pov'r  pass'r vann scurcugliann p'  'nderr p' c'rca' qualche m'dd'cuzz r' pan' ca n'sciun' scett chiu'...prim' s' scut'lav'n

Comments


bottom of page