google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
 

Abramovich affida la gestione del Chelsea alla Fondazione benefica del club

Dopo le accuse di politici e stampa per la sua vicinanza a Putin, il patron fa un passo indietro: "Ho sempre preso le decisioni tenendo a cuore l'interesse della società"


Roman Abramovich ha affidato "la gestione e la cura" del Chelsea alla fondazione benefica del club dopo l'invasione russa dell'Ucraina. Lo ha annunciato lo stesso numero 1 del Chelsea con un comunicato sul sito ufficiale della società.

"Durante i miei quasi 20 anni di proprietà del Chelsea FC, ho sempre considerato il mio ruolo di custode del club, il cui compito è garantire che abbiamo il massimo di successo che possiamo avere oggi, oltre a costruire per il futuro, svolgendo anche un ruolo positivo nelle nostre comunità - si legge -. Ho sempre preso le decisioni tenendo a cuore l'interesse del club. Rimango impegnato in questi valori. Ecco perché oggi sto affidando agli amministratori della Fondazione benefica del Chelsea la gestione e la cura del Chelsea FC. Credo che attualmente siano nella posizione migliore per prendersi cura degli interessi del Club, dei giocatori, dello staff e dei tifosi".

COSA SUCCEDE ADESSO — La Fondazione di beneficenza del Chelsea è guidata da Bruce Buck, presidente del club, mentre gli altri amministratori sono Emma Hayes, manager del Chelsea Women, Piara Powar, Paul Ramos, John Devine e Hugh Robertson, presidente della British Olympic Association ed ex ministro dello sport. Le decisioni calcistiche, compresi i trasferimenti, i contratti e il futuro dell'allenatore, Thomas Tuchel, saranno di competenza del direttore Marina Granovskaia e del direttore tecnico Petr Cech, che hanno già un ruolo influente nella gestione del club, quindi per ora cambierà poco.

STOP ALLE POLEMICHE — Dopo l'invasione russa in Ucraina, in Inghilterra ci sono state richieste da parte di alcuni parlamentari e della stampa affinché Abramovich, nato in Russia e considerato vicino a Putin, lasciasse la guida del Chelsea. In particolare, il deputato laburista Chris Bryant aveva chiesto al governo di sequestrare i beni ad Abramovich.

0 commenti