google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
 

Abrignani (Cts): “I vaccinati positivi al Covid sono contagiosi fino al 90 per cento in meno&#

“Premesso che il rischio zero in medicina non esiste e che sta circolando una variante estremamente contagiosa, la Delta, la vaccinazione riduce in modo impressionante sia il rischio di ospedalizzazione e morte, che il numero di contagi. Dunque anche le possibilità di trasmettere il virus: se non sono positivo, non posso infettare altre persone”. Lo ha detto Sergio Abrignani, professore ordinario di Patologia generale all’Università Statale di Milano e membro del Cts in una intervista al Corriere della Sera, spiegando che “il ciclo completo di vaccino Pfizer (due dosi) protegge all’88% da malattia grave e morte e tra il 65 e il 90%, secondo gli ultimi dati inglesi, dal rischio di contagiarsi e quindi trasmettere l’infezione. È fondamentale che gli under 40 si vaccinino, per vari motivi: proteggere sé stessi, i propri cari (soprattutto se fragili) ed evitare che il virus continui a circolare. Nell’ultimo mese l’età media dei nuovi contagi è 27 anni e il 24,8% dei casi ha riguardato la fascia 0-18 anni. Lasciare un’intera fetta di popolazione non vaccinata può portare allo sviluppo di nuove varianti”.

#COVID19

0 commenti