google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
 

Anche HONOR potrebbe essere bannata dal Governo statunitense

HONOR 9X Pro

Brutte notizie per HONOR  arrivano dagli Stati Uniti: il produttore cinese, nonostante la separazione da Huawei, potrebbe essere inclusa nell’elenco delle aziende “bannate” dal Governo USA.

Un gruppo di 14 politici Repubblicani alla Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti venerdì ha chiesto al Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti di aggiungere HONOR alla “blacklist” economica del Governo.

Ricordiamo che l’inserimento di un’azienda in tale elenco comporta il divieto di acquistare parti e componenti da società statunitensi o di utilizzare la tecnologia americana senza l’approvazione del governo degli Stati Uniti.

HONOR sta correndo un rischio molto serio negli Stati Uniti

Così come apprendiamo dal South China Morning Post a dire di tali politici HONOR è stata divisa da Huawei nel tentativo di eludere le politiche di controllo delle esportazioni statunitensi volte a tenere la tecnologia e il software statunitensi al di fuori dalla portata del Partito Comunista Cinese.

In particolare, la cessione di HONOR da parte di Huawei a un consorzio di 30 entità ha dato alla prima la possibilità di accedere a processori, altre componenti e software a cui altrimenti l’azienda non sarebbe potuta arrivare a causa del ban inflitto nel 2019 .

Un portavoce del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha affermato che l’agenzia apprezza il punto di vista di questi membri del Congresso, precisando che il dipartimento riesamina continuamente le informazioni disponibili per identificare potenziali aggiunte all’elenco delle aziende “bannate”.

Al momento né l’ambasciata cinese a Washington, né HONOR o Huawei hanno commentato ufficialmente la vicenda. Resta da capire se il produttore cinese stia correndo davvero il rischio di ritrovarsi di colpo nell’impossibilità di sfruttare le componenti statunitensi per i propri device, con l’inevitabile conseguenza di dover cambiare completamente strategia e ridimensionare le proprie prospettive di crescita.

Probabilmente nel corso delle prossime settimane ne sapremo di più.

#telefonia

0 commenti