google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
 

Android 12: un nuovo aggiornamento permette di disattivare l'accesso al 2G


In attesa dell’arrivo di Android 13, di cui già iniziano ad arrivare i primi dettagli in merito alle novità per il sistema operativo, Android 12 riceve un nuovo aggiornamento che, senza particolari annunci ufficiali, integra le impostazioni dello smartphone con una nuova funzionalità legata alla connessione dati. Dopo l’ultimo aggiornamento, infatti, gli smartphone Android 12 presenteranno una nuova opzione tra le impostazioni che consentirà di disattivare l’accesso alla rete 2G, una rete oramai obsoleta in rapporto al 4G ed all’ancora più moderno 5G. Vediamo i dettagli su questa nuova funzionalità per gli smartphone Android 12 che, molto probabilmente, verrà riproposta anche su Android 13.


Disattivare l’uso del 2G su Android 12: ora si può dopo l’ultimo aggiornamento

L’ultima evoluzione di Android 12 introduce la possibilità per l’utente di disattivare l’accesso alla rete 2G, intervenendo sulle impostazioni di connessione utilizzate dal modem del proprio dispositivo. Disattivando l’accesso al 2G, anche se la rete del proprio operatori di telefonia supporta questo standard (in Italia, tutti gli operatori supportano ancora il 2G mentre la rete Vodafone ha già completato lo switch off del 3G), lo smartphone non passerà al 2G anche in assenza di copertura delle reti 3G, 4G e 5G.





Alla base della scelta di offrire agli utenti la possibilità di non utilizzare la rete 2G ci sono ragioni di sicurezza. Il 2G, infatti, è la seconda generazione delle reti di telefonia mobile e lo standard è stato definito nel lontanissimo 1991. La connessione 2G utilizza sistemi di crittografia molto deboli e può essere facilmente intercettata. Una telefonata realizzata utilizzando la rete 2G è, allo stato attuale, più semplice da intercettare rispetto ad altre soluzioni più moderne. Il collegamento tra il ripetitore 2G e il dispositivo telefonico non richiede un sistema di autenticazione efficace.

E’, quindi, più facile ingannare lo smartphone del soggetto da intercettare creando un falso ripetitore 2G per intercettare con maggiore semplicità la telefonata. La nuova funzione per disattivare l’utilizzo della rete 2G non sarà però accessibile a tutti gli smartphone con Android 12 (è necessaria una versione aggiornata di Radio HAL). Gli smartphone con Android 12 nativo, però, dovrebbero integrare senza problema lo switch per l’accesso alla rete 2G.

Per verificare la disponibilità del nuovo tasto per la disattivazione del 2G è necessario aggiornare lo smartphone ed andare nelle impostazioni relative alle reti mobili. In particolare, l’opzione che consente o blocca l’accesso al 2G si trova nella sezione delle impostazioni dedicate alla SIM.

La scelta di disattivare il 2G è, come abbiamo visto, legata a ragioni di sicurezza. Su scala globale, il 2G è ancora molto utilizzato (in Italia, in particolare, da dispositivi IoT). In alcune aree, la disattivazione del 2G potrebbe rendere impossibile l’utilizzo di funzioni della rete telefonica come le chiamate d’emergenza, soprattutto in zone in cui la copertura è scarsa o del tutto assente per quanto riguarda altre reti.


0 commenti