google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
 

BOLLETTINO №3 DEL 25/02/2022

La situazione nell'Est Europa rimane altamente critica e pericolosa. Il presidente Ucraino Zelensky combatterà con gli abitanti di Kiev. Lo ha annunciato lo stesso presidente con un videomessaggio dove ha dichiarato che combatterà personalmente con il suo popolo a Kiev. Il presidente ucraino rischia di morire ma è disposto a sacrificarsi per la sua patria pur di non concedere Kiev ai russi. Putin, durante il pomeriggio, ha esortato i cittadini ucraini a ribellarsi contro la banda di ‘’drogati e nazisti’’ che sono al governo.

Il governo italiano ha deliberato, altresì, lo stato di emergenza per intervento all’estero, in modo da poter prendere le iniziative di protezione civile in Ucraina. L’intervento italiano, per il momento, sarebbe solo logistico e di trasporto. Attualmente sono stati inviati circa n. 1000 militari nei luoghi più vulnerabili dell’UE e, ha dichiarato Draghi, sono pronti a partire altri 2600 uomini e donne.

È recente la notizia della volontà di Svezia e Finlandia di entrare nella Nato. Putin ha espresso, in via non ufficiale, il dissenso a questa scelta. L’obiettivo di Putin, come abbiamo scritto più volte, è di ricostruire il vecchio impero russo diventando una grandissima potenza mondiale.

Seguiranno altri comunicati, ove necessario.


LA REDAZIONE DEL BLOG

LE NOSTRE NOTIZIE

0 commenti