google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
 

BOLLETTINO N. 2 DEL 24/02/2022

Stamani poco dopo le ore cinque (ora Russa) ha annunciato l'invasione dell'Ucraina che, a detta del dittatore

Putin, serve per smilitarizzare e denazificare l'Ucraina. Parole che risuonano come quelle che nel 1939 Hitler

pronunziò nei confronti della Polonia, dopo aver rivendicato più volte lo Stato Libero di Danzica.

La guerra è iniziata e se dovesse essere presa Kiev, nella migliore delle ipotesi si instaura un governo

filosovietico e iniziare una sorta di “seconda guerra fredda”.

Situazione criticissima. L'Ucraina, secondo i disegni tattico-strategici- di Putin, deve essere isolata; è stato

dichiarato che le antiaeree Ucraine sono state smantellate dai bombardamenti di mortaio.

L'Ucraina militarmente non può difendersi da attacchi dall'alto.

Zelensky dichiara che la Russia ha effettuato raid in molti punti; è imposta la legge marziale; gli Usa, dopo

colloquio con Zelensky, hanno assicurato aiuti che stanno già predisponendo. Zelensky ha dichiarato di

rimanere in casa almeno per oggi.

0 commenti