google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
 

C’era una volta a Hollywood: trama e commento

Articolo Di Cinema Il Copione della Vita

Film: C’era una volta a Hollywood Genere: Drammatico/Commedia Durata: 2h 41m Regista: Quentin Tarantino Rick Dalton, attore in declino, cerca disperatamente di riaffermarsi nella Hollywood degli anni d’oro. ~In molti conosceranno Quentin Tarantino, uno dei registi più amati dal grande pubblico. Considerato un genio, capace di scrivere sceneggiature eccellenti e portare sul grande schermo storie avvincenti e originali. Senza dubbio questo regista ha rivoluzionato il modo di fare cinema, andando a creare un suo genere cinematografico, quello che in molti definiscono: “genere tarantiniano”.

C’era una volta a Hollywood è un omaggio a Sergio Leone (il regista più amato da Quentin), a Sharon Tate (interpretata dalla bellissima Margot Robbie) e al cinema stesso. Alcuni film di Tarantino per me sono capolavori della storia del cinema, lo è anche C’era una volta a Hollywood. Uno dei film più studiati del regista, in cui la violenza ha un ruolo marginale. L’umorismo nero di Tarantino viene fuori solo verso il finale, in cui il regista tende a strafare. Il film ci porta gradualmente a conoscere i personaggi principali. Sharon Tate ci appare come un donna molto dolce ed umile, uno spirito allegro alla ricerca di continui divertimenti. Rick Dalton è invece un personaggio alla continua ricerca di attenzioni, depresso, insicuro, molto sensibile e ossessionato dalla sua carriera cinematografica. Infine c’è Cliff Booth, la controfigura di Dalton, un personaggio misterioso per la sua storia, sicuro di sè, incredibilmente forte e il più divertente del film. Brad Pitt ottiene addirittura l’Oscar per la sua interpretazione.

La soundtrack, la fotografia, la scenografia e i costumi ci permettono di immergerci già a inizio visione nella Hollywood degli anni 60/70. Film incredibile in cui Tarantino dimostra di aver raggiunto la completa maturità artistica, con coraggio ci ha portato un film in cui ci mostra la sua visione di Hollywood, la sua visione del cinema e, soprattutto, la sua visione della grandissima Sharon Tate. VALUTAZIONE: ⭐⭐⭐⭐⭐

0 commenti