google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
 

Come Google Maps si è adattato alla nuova normalità

google maps

Nonostante la pandemia legata al COVID-19 sia tutt’altro che superata, ci stiamo lentamente abituando a quella che possiamo chiamare “nuova normalità” e lo stesso stanno facendo alcuni servizi diventati ormai fondamentali, soprattutto in questo momento complicato.

Google Maps e la nuova normalità

Tra i tanti servizi offerti da Google, Maps è indubbiamente uno di quelli che ha ricevuto il maggior numero di novità, in particolare negli ultimi diciotto mesi, con tante innovazioni pensate per rendere più semplici e sicuri i nostri movimenti. Se utilizzate i mezzi pubblici, ad esempio, Google Maps sta estendendo le previsioni di affollamento sui mezzi pubblici, in collaborazione con oltre 1.000 aziende di trasporto in 100 Paesi, per sapere se ci sono posti a sedere o se è meglio pianificare diversamente i vostri spostamenti.

Una volta superata la pandemia ci saremo abituati a questo strumento, visto che ci permetterà di muoverci in maniera più intelligente, senza ritrovarci stipati sui mezzi pubblici. Le previsioni sono possibili grazie anche ai contributi degli utenti, opportunamente anonimizzate per garantire il rispetto della privacy di ognuno.

Dovete recarvi in città o Paesi diversi dal vostro e volete sapere la situazione epidemiologica? Grazie al nuovo layer COVID potrete visualizzare l’andamento dei casi nella zona di destinazione e decidere se spostare il viaggio o prendere le dovute precauzioni, in ottemperanza alle restrizioni locali.

Molto importante e utile anche la funzione che permette di conoscere il livello di affollamento delle attività commerciali, anche in tempo reale, per evitare di trovarvi nella ressa o peggio ancora con una lunga fila di clienti davanti a voi. E se dovete andare al ristorante diventa più facile prenotare con Google Maps, con la possibilità di memorizzare le prenotazioni nell’apposta scheda per future consultazioni.

Prima di accedere al locale potete inoltre conoscere i piatti di tendenza, gli orari di apertura aggiornati, eventuali misure di sicurezza da osservare e, ovviamente, leggere le recensioni degli utenti che sono passati prima di voi. Ovviamente anche voi potrete fare lo stesso, lasciando le vostre impressioni per aiutare altri utenti a capire se il locale soddisfa le loro necessità. Lasciando una recensione Google vi chiederà anche di fornire dettagli come la fascia di prezzi e la possibilità di ordinare cibo da asporto, un servizio sempre più richiesto in questi tempi.

In molte città è possibile pagare i pedaggi e i parcheggi direttamente dall’applicazione, senza dover scendere dall’auto o trovare il più vicino parchimetro. E se utilizzate i mezzi pubblici Maps vi permetterà di pagare il biglietto prima di salire sui mezzi, funzione al momento limitata ad alcune città e Paesi.

Se infine non potete o volete viaggiare o andare in ferie, potete rivangare il passato guardando i viaggi passati nella scheda Viaggi alla voce Spostamenti. Potrete rivivere il viaggio, rivedere le immagini dei posti che vi hanno incantato e condividete le vostre esperienze con gli amici che stanno cercando una meta per le prossime vacanze.

Con la nuova funzione Insights inoltre potete controllare i vostri spostamenti negli ultimi mesi, con un report relativo ai viaggi in auto ma anche alle passeggiate o alle pedalate, scoprendo quanto tempo passate nei ristoranti, al bar o nei centri commerciali, scoprendo tutti i posti visitati di recente.

#googlemaps #telefonia

0 commenti