google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
top of page

Commento post-partita di Melfi-Barletta, Coppa Italia Nazionale

Melfi-Barletta, una partita diversa dalle altre, una partita che sia per il Melfi che per il Barletta ha un significato grande, soprattutto quando si gioca per una Coppa Nazionale.


Il primo tempo si è aperto con il possesso palla del Barletta che ha subito iniziato a prestare, mostrando al Melfi la sua superiorità. Nei primi 10 minuti un paio di tiri del Barletta che però non hanno impensierito Della Luna. Al 18’ prima occasione per il Melfi con Suriano che, dalla distanza, ha provato a prendere il tempo al portiere avversario. Il tiro, però, molto centrale non ha causato problemi a Tucci. Dopo 3 minuti prima vera occasione per il Barletta con Lavopa che ha colpito di testa angolando tantissimo il pallone. Il portiere gialloverde ha fatto una parata miracolosa che ha salvato la sua squadra. 2 minuti più tardi nuovo colpo di testa, questa volta di Pignataro, alto sopra la traversa, ma con il Melfi in evidente difficoltà. Al 28’ nuovo colpo di testa di Pignataro fuori di pochissimo. Al 30’ seconda occasione del Melfi capitata sui piedi di Possidente che, dai 35 metri, ha calciato al volo una ribattuta del Barletta facendo uscire il pallone a pochi centimetri dal palo sfiorando l’eurogol.


Il secondo tempo si è aperto con il Melfi ancor più in difficoltà, stanco e poco motivato. Al 12° il signor Mascolo ha assegnato un penalty al Barletta per un presunto fallo contestato da tifosi e panchina del Melfi. Rigore molto generoso quello concesso al Barletta e concretizzato da Morra spiazzando completamente Della Luna. Al 19’ prima reazione del Melfi con Sindic che c’ha provato da calcio piazzato. Fondamentale l’intervento di Tucci che ha messo in angolo. Al 23’ ennesimo errore della difesa del Melfi e contropiede del Barletta finalizzato dal numero 9 Pignataro. Nulla da fare per Della Luna che qualche minuto più tardi è uscito fuori per infortunio. Al 25’ altra occasione del Melfi con Periale che ha tirato da posizione defilata costringendo il portiere avversario a tuffarsi per evitare di subire il goal. Questa l’ultima emozione del match Melfi-Barletta che ha visto come protagonista, oltre che i calciatori, anche alcuni interventi dell’arbitro non corretti come l’espulsione di capitan Possidente che ha inevitabilmente condizionato l’andamento della gara. Voto alla direzione di gara: mediocre. Ora il Melfi dovrà ripartire dal big match di domenica contro il Montescaglioso per cercare di tornare in terza posizione.


Una nota positiva di questo match è stata la presenza di tanti tifosi all’Arturo Valerio che hanno animato l’incontro con i loro canti e il loro tifo.

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page