google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
 

Commento tecnico post-partita di Vultur-Melfi

Vultur-Melfi, una partita diversa da tutte le altre. Una partita sentitissima dalle comunità di Rionero e Melfi che lascia spazio sempre a tanto spettacolo e divertimento. Una partita che per la Vultur può significare consolidamento del secondo posto e per il Melfi il sorpasso della sua eterna rivale.


Il primo tempo si è aperto con un lungo possesso palla della Vultur interrotto da qualche giocata del Melfi vicino al centrocampo. Inizio di gara molto cattivo, con i giocatori del Melfi e della Vultur molto aggressivi in campo. Tanti falli e poco gioco con l’arbitro che ha fischiato moltissimo durante i primi 25 minuti. Al 27’ prima azione vera per il Melfi. Suriano ha agganciato palla, è entrato in area di rigore ed è stato atterrato da un giocatore della Vultur. Tante proteste dai giocatori del Melfi, ma per l’arbitro era tutto regolare. Dopo 10 minuti nuova azione con Suriano che è arrivato a limite dell’area ed è stato nuovamente atterrato rimanendo circa un minuto a terra. Anche qui tutto in regola per il signor Lupo. Al 45’ è arrivato l’1-0 della Vultur con Torres che ha sorpreso tutti in area di rigore. Palla per Di Senso S e cross perfetto con l’incornata di Torres che ha preso il tempo hai difensori del Melfi. Palla nell’angolino con Nappo che non si è nemmeno tuffato. Primo tempo che si è chiuso con quest’azione che ha regalato ai padroni di casa il vantaggio. Fino al 44’ 0 tiri sia da parte del Melfi che da parte della Vultur.


Il secondo tempo si è aperto sulla falsa riga del primo, con la Vultur in controllo del match. Al 9’ prima occasione del Melfi con Parrini che dai 30 metri ha tirato un destro finito fuori. Dopo quest’azione tanta cattiveria, forse un po’ eccessiva, e tanti cartellini, soprattutto per il Melfi che ha provato in tutti i modi a rimettere in pari il match. Per la Vultur anche due infortuni per Pietragalla e Di Senso S. Al 35’ altra occasione per il Melfi con Periale. Il giocatore argentino ha preso palla, ma non è riuscito a tirarla in porta poiché è scivolato, regalandola alla Vultur. Al 42’ occasione per i giocatori di mister Camelia. Torres ha guadagnato palla, ha saltato tutti ed ha crossato in area. Non c’è arrivato nessuno salvando così il Melfi. Salvezza e speranze sgretolate dopo appena 4 minuti. Clementi, da poco entrato, ha tirato un gran destro al volo mettendola dove il portiere del Melfi non poteva arrivarci facendo esplodere la gioia dei tifosi del Corona, accorsi numerosi per il derby. Dopo 4 minuti di recupero è finito il match del Vulture che ha permesso alla Vultur di andare a +4 sul Melfi condannandolo a retrocedere in quarta posizione. Una partita brutta per il livello tecnico, molto cattiva e con tanti ammoniti, 9 in totale e un espulso per il Melfi. Ora, i gialloverdi si preparano al match di Coppa Italia nazionale di mercoledì che giocheranno in trasferta contro il San Marzano alle ore 14:30.

0 commenti