google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
top of page

Continua a scendere il numero dei ricoverati per Covid in ospedale: il report Fiaso

Per la sesta settimana consecutiva, scende il numero dei ricoverati per Covid in ospedale. Lo comunica il report della Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere (Fiaso), che ha analizzato i dati degli ospedali sentinella che aderiscono alla rete. Negli ultimi sette giorni, si legge nel comunicato, è stato rilevato un calo del 18% dei ricoveri in ospedale, una tendenza che continua ormai da sei settimane.


Rimane stabile il numero dei positivi che si trovano in terapia intensiva: di questi, emerge sempre dal report, il 30% non si è vaccinato. Non solo: l'età media per i non vaccinati che finiscono in terapia intensiva è di 58 anni, per i vaccinati è 71 anni. Un dato che conferma ancora una volta l'importanza di vaccinarsi contro il Covid, soprattutto per le fasce di età più anziane e per i soggetti più vulnerabili. Nelle terapie intensive, comunque, nell'ultima settimana si è registrato un unico ingresso, dopo il calo significativo, del 44%, emerso dal report della scorsa settimana.



Il report sottolinea anche che il 59% dei pazienti Covid ricoverati è arrivato in reparto con altre patologie ed è poi risultato positivo. Sono persone che, però, non presenterebbero sintomi respiratori o polmonari. Il resto dei ricoverati, invece, sarebbe entrato in ospedale proprio per insufficienza respiratoria o polmonite, sintomi legati appunto al coronavirus. Cala del 20% il numero dei ricoverati per Covid con meno di 18 anni rilevato nei quattro ospedali pediatrici e nei reparti di pediatria degli ospedali della rete sentinella. Anche questa settimana, però, non si registra alcun ingresso di bambini in terapia intensiva. La maggior parte dei pazienti pediatrici, il 72%, ha meno di quattro anni.



0 commenti

Comments


bottom of page