google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
 

Croce rossa: La portata della distruzione in Ucraina sfugge alla comprensione

La portata della distruzione in Ucraina “sfugge a ogni comprensione”, lo ha affermato il Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) in una dichiarazione in occasione del 100° giorno del conflitto. Migliaia di persone “vivono con l'angoscia di non sapere cosa è successo ai loro cari”, ha affermato il direttore generale del CICR, Robert Mardini. "Sarebbe difficile esagerare il bilancio che il conflitto armato internazionale in Ucraina ha avuto sui civili negli ultimi 100 giorni. L'entità della distruzione nelle città sfugge alla comprensione. Case, scuole e ospedali sono stati distrutti ei civili hanno subito gli orrori del conflitto, con vite perse e famiglie distrutte" ha detto Mardini, esortando tutte le parti a consentire l'accesso ai prigionieri di guerra, aggiungendo che “mentre abbiamo potuto visitare alcuni prigionieri di guerra, le parti devono ancora darci accesso a tutti loro. E alcuni non bastano”.


0 commenti