google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
top of page
  • Immagine del redattore

Diciottesima tappa del Giro: Nella Valle di Zoldo sventola il tricolore di Filippo Zana

La corsa rosa entra nel vivo con la diciottesima frazione che prevede l'arrivo nella Valle di Zoldo. Dopo i festeggiamenti per il compleanno di Geraint Thomas e Alex Baudin parte la gara, la fuga di giornata prende forma prima del primo Gpm di giornata, il Passo della Crosetta, ed è composta da: Aurélien Paret-Peintre , Thibaut Pinot , Marco Frigo, Derek Gee e Filippo Zana. Thibaut Pinot scollina per prima e guadagna punti preziosi che gli permetto di tornare ad indossare la maglia di miglior scalatore. Ai piedi del secondo Gpm di giornata si accodano ai fuggitivi il francese Warren Barguil e Vadim Pronskiy, a Pieve d'Alpago transita ancora per primo Thibaut Pinot che consolida la sua leadership. Il vantaggio massimo dei battistrada è stato di 5'56". Nel gruppo maglia rosa è la Ineos a dettare l'andatura preludio che qualcosa di certo accadrà alle pendici del Coi. All'inizio della salita sono rimasti in testa il campione italiano Filippo Zana e Thibaut Pinot pronti a giocarsi la vittoria di tappa, nel frangente il gruppo maglia rosa si sgretola sempre di più, la stoccata di Roglic prima e Sepp Kuss poi mettono in difficoltà la maglia bianca Joao Almeida, anche Damiano Caruso è costretto a cedere il passo. Trionfa in Val di Zoldo Filippo Zana al suo primo successo al Giro d'Italia, dietro la maglia rosa tiene botta ad un frenetico Primoz Roglic; Joao Almeida grazie al suo gregario Jay Vine perde una ventina di secondi e viene scavalcato in classifica dallo sloveno della Jumbo-Visma. Il primo atto della trilogia finale di questa corsa rosa è archiviato, domani con l'arrivo sulle Tre cime di Lavaredo vedremo di nuovo spettacolo puro tra i big prima che il Monte Lussari decreti sabato il vincitore del trofeo "senza fine" 2023.

Oa sport

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page