google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
top of page
  • Immagine del redattore

Dodicesima tappa del Giro: la fuga di Nico Denz

La dodicesima frazione è interamente percorsa in terra piemontese, partenza da Bra arrivo a Rivoli. Ai nastri di partenza non c'è Alessandro Covi, costretto al ritiro dopo la caduta di ieri. Dopo un inizio tranquillo prende forma la fuga di giornata che vede in avanscoperta una trentina di corridori. Al primo Gpm di giornata a Pedaggera il loro vantaggio era di2', sul traguardo volante di Ceresole d'Alba il primo a transitare è Mads Pedersen alla ricerca di punti per la maglia ciclamino. A 90 km dal traguardo cambia l'inerzia della corsa e dal gruppo dei fuggitivi evadono in cinque: Alessandro Tonelli, Toms Skujins, Sebastian Berwick, Nico Denz e Samuele Battistella. Prima del primo transito sul traguardo evadono dal gruppo dei primi inseguitori Alex Baudin, Christian Scaroni e Alberto Bettiol. Sul Colle Braida perde contatto Tonelli e rimangono in testa in tre. A 7 chilometri dal traguardo è il tedesco della Bora a dettare l'andatura ma i suoi compagni di fuga sono abili a stargli a ruota. Vince proprio Nico Denz sul traguardo di Rivoli. Il gruppo maglia rosa arriva con un ritardo di 8'22". Domani sarà battaglia tra i big di classifica con arrivo a Crans Montana.


Oa sport

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page