google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
 

Ecco come le routine di Google Assistant diventeranno più smart

Google Home app

Alla fine dello scorso anno il team di Google  ha ridisegnato e semplificato il processo di creazione delle Routine di Google Assistant, introducendo i trigger di alba e tramonto e presto il colosso di Mountain View consentirà agli utenti di programmare un ritardo tra il momento in cui viene dato il comando e l’avvio della routine dell’assistente.

Tale novità non è stata ancora ampiamente implementata e fino a questo momento pare che sia stata individuata soltanto da un utente, che l’ha segnalata su Reddit.

Una nuova funzionalità migliora le routine di Google Assistant

Dall’app Google Home  è necessario toccare la scorciatoia Routine viola e quindi il tasto “+” nell’angolo in basso a destra. Tale nuova opzione appare dopo aver toccato “Aggiungi azione”: si visualizzerà lo stesso elenco di funzionalità di prima ma c’è una nuova sezione “Regolazioni temporali” in basso che ospita “Avvio ritardato” e un selettore per avviare l’azione dopo un tot di minuti.

Un avvio ritardato potrebbe essere una funzionalità utile in tutta una serie di occasioni, come ad esempio quando è necessario pre-impostare il funzionamento di elettrodomestici (si potrebbe volere avviare la macchina del caffè solo quando si è quasi pronti per bere un sorso oppure avviare il robot aspirapolvere solo dopo essere usciti da casa).

Così come apprendiamo da 9to5google, questa funzione per l’avvio ritardato è disponibile con l’ultima versione dell’app Google Gome (ossia la release 2.42.1.14) e soltanto per le routine di Google Assistant personalizzate. Probabilmente nel corso delle prossime settimane sarà messa a disposizione di un quantitativo più elevato di utenti.

#telefonia

0 commenti