google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
 

Ecco in che modo Samsung testa Galaxy Z Fold4 e Flip4





Samsung ha da poco rilasciato un video che mostra i test di qualità ai quali vengono sottoposti i suoi smartphone pieghevoli Galaxy Z Fold4 e Galaxy Z Flip4 prima di raggiungere gli scaffali dei negozi.


Utilizzando bracci robotici Samsung inizia con i test funzionali controllando i sensori tattili e di prossimità del dispositivo, la S Pen su Galaxy Z Fold4 e funzionalità come Samsung Pay. Successivamente vengono effettuati i test di rete in cui Samsung valuta le prestazioni di trasmissione e ricezione dei dati.


Samsung mostra i test di qualità riservati a Galaxy Z Fold4 e Flip4

Il passo seguente consiste nei test della fotocamera attraverso i quali Samsung passa al setaccio funzionalità come messa a fuoco automatica, zoom, risoluzione dell’immagine e altro, dopodiché l’azienda testa le prestazioni della ricarica wireless posizionando i dispositivi su un’apposita bobina. A questo punto Samsung testa la modalità Flex, la funzionalità che consente di utilizzare gli smartphone pieghevoli senza aprirli completamente e successivamente i dispositivi vengono sottoposti a spruzzi di acqua da varie angolazioni e immersione prolungata per testare l’efficacia della classificazione IPX8. Samsung Galaxy Z Fold4 e Flip4 vengono poi sottoposti a uno stressante test di piegatura in cui i robot aprono e chiudono il dispositivi in rapida successione per un periodo piuttosto lungo, infine la società testa anche i tasti fisici premendoli ripetutamente.



0 commenti