google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
 

FACEBOOK: RUBATI i DATI di 35 milioni di ITALIANI iscritti al SOCIAL NETWORK, colpa di un HACKER.


Rubati i DATI di 35 milioni di ITALIANI

La notizia è arrivata dall’esperto di sicurezza informatica Alon Gal, che si è imbattuto nella banca dati e ha avvisato della sua esistenza su Twitter. Le informazioni trapelate online sembrano includere quelle di più di 35 milioni di utenti italiani, e comprendono numeri di telefono, identificativi univoci, nomi e cognomi, luoghi di collegamento, alcune date di nascita, indirizzi email, stato sentimentale e biografie, tutti dati che possono essere utilizzati per architettare sofisticate truffe e campagne di phishing ai danni degli utenti colpiti.

L”esistenza dello sterminato database, come riportato anche dal quotidiano Corriere della sera , era già emersa online nelle scorse settimane, ma con una differenza. Adesso questo archivio sarebbe stato pubblicato nella sua interezza e gratuitamente. Questo significa, prima di tutto, che qualunque malintenzionato che sappia dove cercarlo lo può utilizzare per i propri scopi. Inoltre, dal momento che ormai la banca dati non ha più alcun valore economico per chi l’ha messa insieme o acquistata, è lecito aspettarsi che inizino a circolare molteplici copie finendo sostanzialmente in mano a chiunque lo desideri.

Stando alla ricostruzione della vicenda fatta dal ricercatore che ha visionato i dati rubati, all’origine dell’archivio ci sarebbe una vulnerabilità di Facebook che ormai all’inizio dell’anno scorso ha permesso di ottenere i numeri di telefono che gli iscritti hanno utilizzato per abilitare l’autenticazione a due fattori all’interno del social.

#facebook

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti