google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
 

Fire in a Bangladesh factory

È avvenuto giovedì sera l’incendio che si è verificato presso l’industria “Hashem Food and Beverage factory” a Rupganj. Secondo le autorità il disastro infuocato sarebbe avvenuto a causa dei prodotti chimici e della plastica che si trovavano all’interno del magazzino. Al momento si contano circa 52 morti e 30 feriti, però secondo i vigili del fuoco questo numero potrebbe aumentare. Questo perché, molte delle uscite d’emergenza erano chiuse a chiave e perciò molti sono rimasti bloccati dentro l’edificio in fiamme. Inoltre, secondo alcuni testimoni oculari, molte persone sono rimaste ferite poiché per salvarsi sono saltate dai piani superiori del palazzo. La fabbrica di sei piani, prima di questo evento, produceva: noodles, succhi di frutta e dolci.

Questo incendio purtroppo entra a far parte di tutta una serie di altri eventi tragici che hanno colpito questo paese. Come vi ho già raccontato in un articolo, in paesi come il Bangladesh, la Cambogia, la Cina… i diritti dei lavoratori sono ancora troppo pochi. Ogni anno moltissimi operai perdono la vita a causa delle terribili condizioni in cui sono costretti a lavorare. Nonostante il governo abbia, già da molto tempo, promesso di migliorare le cose tristemente nulla è ancora cambiato.

#Bangladesh #fuoco #pompieri

0 commenti