google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
 

Google annuncia il terzo feature drop di Android: la lista delle novità è lunga


Google, con qualche giorno di ritardo rispetto alle attese, annuncia il terzo feature drop dell’anno di Android, che porta con sé un sacco di nuove funzionalità per i dispositivi della linea Pixel e per tutti gli altri. La lista delle novità è piuttosto lunga e dettagliata, come si può notare dal comunicato stampa, perciò non perdiamoci in chiacchiere e passiamo subito a vedere che cosa c’è di nuovo.

Più condivisione nelle vicinanze

La condivisione nelle vicinanze, che permette di condividere in modo semplice e sicuro file, video, foto e cartelle fra smartphone, tablet e Chromebook nelle vicinanze, semplifica lo scambio di file fra i dispositivi collegati allo stesso account Google. Adesso è possibile selezionare i dispositivi collegati allo stesso account Google dal menù di condivisione per condividere rapidamente file fra di loro; e una volta fatto questo passaggio, i file vengono accettati automaticamente anche se lo schermo del dispositivo ricevente è spento.

Migliori widget di Drive e Keep per tablet

Google Keep e Google Drive, fra le applicazioni top di Google per la produttività, adesso mettono a disposizione dei nuovi widget per schermi grandi, come quelli dei tablet. I nuovi widget sono stati ridisegnati per sfruttare al meglio lo spazio all’interno degli schermi grandi e permettono di accedere rapidamente e facilmente alle funzioni fondamentali direttamente dalla schermata home, utilizzando anche un carattere più grande.


Nuove emoji e nuovi strumenti per Gboard

Anche Gboard è tra le applicazioni che ora possono godere di nuove funzionalità. Aggiunge un nuovo strumento, chiamato Emojify, che consente di inserire rapidamente le emoji che vorremmo inviare ricavandole dal testo digitato: basta scrivere una frase, premere il pulsante Emojify e premere invia per aggiungere al volo l’emoji giusta da condividere. Purtroppo, almeno per ora, questa cosa è disponibile solo in lingua inglese.


Oltre che su questo nuovo strumento, Gboard adesso può contare su tonnellate di nuove combinazioni di emoji, soprattutto a tema autunnale, generate dalla funzione Emoji Kitchen da utilizzare come adesivi.


Google Meet aumenta l’esperienza di condivisione

Google Meet è lo strumento preferito di Google per le videochiamate ed è per questo che si arricchisce di nuove possibilità di condivisione. Utilizzando la funzione di condivisione dal vivo, ora consente di guardare video di YouTube e giocare a giochi classici, come Uno Mobile, Kahoot, Heads Up! e così via, fino a un massimo di 100 persone alla volta, sia da tablet che da smartphone.


Ma non solo perché ora permette anche di focalizzare l’attenzione su dei membri specifici di una chiamata attivando un blocco multiplo su determinate persone.


Nuovi strumenti di accessibilità

Trascrizione istantanea è il fulcro intorno al quale ruotano tutti gli strumenti che Google mette a disposizione delle persone con disabilità uditive e da oggi offre ulteriori possibilità volte a migliorare l’esperienza di chi ne fa uso. Ora le notifiche sonore all’interno di Trascrizione istantanea sono capaci di rilevare i rumori domestici critici, come allarmi antincendio, acqua corrente e bussare alle porte, e notificarli sullo smartphone e sullo smartwatch attraverso vibrazioni e luci lampeggianti. In più, rende possibile ora aggiungere dei suoi personalizzati, come quelli degli elettrodomestici, in modo tale che il dispositivo, smartphone o smartwatch, li notifichi all’utente ogni qualvolta essi suonino.


C’è poi una novità per i programmi TV e per i film allo scopo di renderli più accessibili per le persone non vedenti e ipovedenti: le descrizioni audio su Google TV ora sono in grado di raccontare le informazioni visive in tempo reale.




0 commenti