google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
 

Google e Android Automotive compiono alcuni passi importanti


Con Android Automotive Google mantiene le basi del sistema operativo e di vari servizi principali mentre i produttori di auto possono poi personalizzare completamente l’interfaccia utente in base alle proprie preferenze o esigenze.

E questa personalizzazione non è limitata alle app proprie dei produttori di auto, in quanto va ad estendersi anche alle applicazioni di terze parti, che finiscono così per presentare alcune differenze a seconda del brand del veicolo.


Prosegue il processo di miglioramento di Android Automotive

Nelle scorse ore il colosso di Mountain View ha anunciato la versione 1.2 beta di Car App Library e ha messo in evidenza come sul sistema operativo Android Automotive le applicazioni vengano automaticamente renderizzate per essere coerenti con il resto dell’esperienza all’interno di ogni auto, senza che gli sviluppatori debbano compiere lavoro aggiuntivo.

Ecco un esempio tra Polestar 2 (che usa interruttori con etichetta) e Volvo (che usa interruttori scorrevoli):



Grazie alla versione 1.2 beta di Car App Library, gli sviluppatori di app hanno la possibilità di iniziare a creare le proprie applicazioni di navigazione, parcheggio e ricarica per il sistema operativo Android Automotive.

Inoltre, i possessori di auto Polestar 2 e Volvo possono ora scaricare le applicazioni di ricarica, parcheggio e navigazione realizzate con Car App Library aderendo al Google Group e dando il proprio permesso in ciascuna beta attraverso il Google Play Store con il proprio account Gmail.

Il colosso di Mountain View ha anche annunciato che sta espandendo il supporto a tutte le applicazioni di Points of Interest (POI) e ciò comprende qualsiasi app che aiuti gli utenti a scoprire e cercare luoghi interessanti su una mappa e, facoltativamente, consenta loro di navigare verso tali punti. Ed a tal fine il team di Google sta collaborando con alcune app come MochiMochi, Fuelio, Prezzi Benzina e NAVITIME JAPAN.

In sostanza, la piattaforma di Google sta compiendo importanti progressi con l’obiettivo di affermarsi in un settore molto competitivo.

0 commenti