google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
top of page

Il Melfi va in promozione? Chi andrà in panchina? Ecco quello che sta succedendo


Un anno fa il calcio diceva addio all'A.S. Melfi Calcio, dopo 14 anni di fila in Serie C e gli ultimi 5 in Eccellenza, la società lucana chiudeva i battenti. Le speranze di riavere una squadra che potesse rappresentare i colori gialloverdi erano pochissime, ma all'improvviso è scattato qualcosa. A fine agosto è nata una nuova società: l'U.S. Pro Melfi. Il suo nuovo presidente, Gerardo Tortoriello, ha preso il timone e con tutta la sua squadra di soci, giocatori, staff e allenatore, hanno realizzato un sogno portando a vincere con largo anticipo il Melfi il campionato di seconda categoria. Ora, naturalmente, la Pro Melfi dovrebbe giocare il campionato di Prima Categoria ma sin da subito, ha iniziato a lavorare per cercare una soluzione per giocare da subito il campionato di Promozione (saltando, quindi, il campionato di Prima Categoria) e regalare al Melfi e ai tifosi un doppio salto nel giro di una stagione. La Promozione, ora, potrebbe diventare realtà. Infatti, nelle scorse settimane, il Melfi ha chiuso un accordo per una fusione con il Cittadella 2010 (alcuni hanno parlato erroneamente di acquisizione di titolo in quanto vietato dal regolamento NOIF - art. 52 comma 2), squadra di Tito, che milita in Promozione. Al momento, l'ufficialità dell'affare non è ancora arrivato, ma dalla federazione sembrano esserci riscontri positivi.

Nel caso, dunque, che l'iter dovesse concludersi in maniera positiva, il Melfi avrà la sua storica squadra in Promozione che tornerà a chiamarsi A.S. Melfi 1929.


Nel caso che il Melfi dovesse giocare realmente la Promozione, in panchina si siederà una vecchia conoscenza del Melfi: Mariano Astudillo con Di Biase come suo vice.


Ora il tempo stringe, perchè entro il 21 luglio bisogna consegnare i documenti per l'iscrizione al campionato di Promozione ma probabilmente sarà concessa una proroga nel caso in cui non dovesse arrivare il provvedimento dalla Federazione.

Tenetevi forte…Il Drago sta tornando a volare verso nuovi orizzonti!

0 commenti

Comments


bottom of page