google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
top of page

IL MONDO, DA MEZZO SECOLO SI STA SURRISCALDANDO!

Tutti ormai, abbiamo notato i nuovi fenomeni estremi che si stanno susseguendo, fra i quali: tornado, piogge torrenziali, caldo e siccità estrema… Ma a cosa è dovuto?

Tutto questo è dovuto al cambiamento del clima, infatti, è dal 1979 che, le temperature, stanno aumentando. Fin’ora, l’innalzamento delle medie stagionali, è stato di circa 3-4 gradi a livello globale! Dal 2000 ad oggi, in Europa, si sono registrate annate record per caldo e siccità. Il record di temperature estreme è stato raggiunto nel 2019, seguiti a poca distanza dalle annate del 2018, 2015 e 2014. Parlando più a livello globale, è sott’osservazione, lo sciogliemento della calotta polare artica. A causa, infatti, dello scioglimento dei ghiacci, il livello del mare si sta innalzando, provocando, com’è successo a Venezia, diventando poi simbolo e prova di quello che sta succedendo. Infatti, il livello delle maree, si sta alzando e, secondo i ricercatori, fra 20 anni, molti paesi sulle coste italiane, spariranno per sempre, perchè inghiottiti dal mare. Alcuni paesi di montagna, verranno spazzati via dai crolli delle pareti, a causa delle colate di fango…

CAUSE

Qual’è una di quelle cause responsabili dell’innalzamento delle temperature? La risposta è semplice l’inquinamento prodotto dalle auto, dalla produzione di ENERGIA, dalla combustione di IMMONDIZIA, sia per produrre energia, che smaltire la spazzatura e dall’INQUINAMENTO DELLE FABBRICHE. Al mondo esistono energia prodotta da fonti non inquinanti? Sì, ad esempio l’energia solare, quella idroelettrica, qulla eolica, quella geotermica… ma, esitono anche i biocarburanti prodotti da scarti alimentari per la maggior parte. Perchè allora non abbandoniamo queste sostanze? Per le multinazionali, perchè a causa loro noi dobbiamo usufluire dei loro servizi energetici, prodotti da fonti non rinnovabili e poi, per una questione di vendita di petrolio, fatta dai Paesi Arabi e dall’America.

RILEVAMENTI

Dei rilevamenti fatti dal Copernicus Climate Change Service, in Francia e Germania, sono state raggiunte delle medie in estate, mai viste prima che, ricordiamo, costrinsero, la Francia a chiudere le scuole a fine giugno.

Commentate qui sotto le vostre opinioni e idee sull’argomento!

0 commenti

Kommentare


bottom of page