google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
top of page

ITALIA – AUSTRIA ADESSO SI FA SUL SERIO: DENTRO O FUORI

Sabato contro l’Austria la nazionale si gioca tutto, è un ottavo di finale quindi gara secca; niente calcoli adesso conta solo vincere. L’Italia è una delle squadre che ha impressionato positivamente nella fase a gironi per qualità di gioco, solidità e compattezza. Gli uomini di Mancini con Belgio e Olanda hanno giocato un buon calcio convincendo anche i più scettici. Il prossimo avversario può riservare diverse insidie. Infatti, l’Austria ha diversi calciatori interessanti: spicca su tutti Alaba neo calciatore del Real Madrid, ma ci sono elementi interessanti come Sabitzer centrocampista goleador del Lipsia, l’uomo della qualificazione Baugartner esterno classe 99′ autore di 13 goal in due stagione con l ‘Hoffenheim. Per ultimo Arnautovic, vecchia conoscenza del campionato italiano che potrebbe tornare in serie A. Gli austriaci hanno chiuso il girone al secondo posto dietro l’Olanda. A parte la sconfitta contro gli orange, sono arrivate due vittorie contro Macedonia e Ucraina. L’Italia probabilmente non avrà Chiellini e Florenzi. Al loro posto ci saranno Acerbi e Di Lorenzo; la scelta di Mancini è giusta: il tecnico non vuole rischiare i suoi uomini con l’augurio di averli a disposizione nel prosieguo del torneo. La Nazionale, senza questi due elementi perde carisma ma soprattutto abitudine a giocare partite di un certo livello. Tuttavia, calciatori del calibro di Bonucci, Jorginho e Verratti sono leader per questa squadra. Bisogna rispettare l’Austria ma c’è il dovere di superarla per proseguire il sogno europeo. L’obiettivo comune di tutti è chiaro: qualificarsi e andare avanti per giocarsi tutte le carte a propria disposizione


0 commenti

Commentaires


bottom of page