google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
 

Lo svenimento e il primo soccorso

Con l'arrivo dell'estate arrivano anche tanti incidenti dovuti al troppo caldo o agli incendi. Spesso, mentre si sta facendo attività sportiva o magari una semplice camminata, si può assistere ad una persona che all'improvviso si accascia. Di cosa si tratta? Spesso e volentieri di uno svenimento. Vediamo insieme questo breve articolo a riguardo.


Lo svenimento o sincope

Che cos’è? Perdita di sensi, conoscenza e coscienza.


Cosa si vede? Persona accasciata, non reagisce a stimoli esterni (tattili, uditivi…).


Le cause? Sbalzi di pressione, sbalzo di battito cardiaco, mancanza di alimentazione, contusioni, eccessivo dolore, stress psicofisico, emorragia, eccessiva fatica, folgorazione a basso voltaggio, mancanza di ossigeno, sensitività verso alcune sostanze, eccessiva paura/gioia, insolazione…

Se lo svenimento è frequente bisogna rivolgersi ad un medico.


Cosa fare? Distendere il soggetto e alzare gli arti inferiori (mettere la testa all’indietro in modo tale da non ostruire le vie respiratorie). Praticare sensazioni tattili, uditive e olfattive. Se l’infortunato non ha battito cardiaco e/o respirazione praticare massaggio cardiaco e respirazione artificiale.


Cosa non fare? Non fare manovre di respirazione artificiale se non si è capaci, non tenere l’infortunato seduto o in piedi, non dare sensazioni troppo forti che possano danneggiare il soggetto. Non far odorare sostanze che contribuiscono allo svenimento (alcol, benzina…), non dare niente da mangiare o bere.

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Questo è un esempio RELAZIONE DI LABORATORIO I COLORI DEL MANGANESE IL MANGANESE GRANZIE ALLA SUA CONFIGURAZIONE ELETTRONICA ESTERNA 3d104s2 può assumere tutti i numeri di ossidazione da +2 a +7. I C