google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
top of page

Melfi: uomo fa giocare il suo cane sui giochi per bambini e poi… succede qualcosa!

Una tranquilla giornata d’estate del mese di Agosto ormai di è conclusa. Nulla di particolare è successo nel vulture-melfese tranne un ritrovamento di una signora morta a Rionero in Vulture dopo essere stata investita dal suo stesso veicolo. Però una cosa che, può lasciare molto discutere, è accaduta nella vicina Melfi. Un signore nella villa comunale del paese, era in compagnia del suo cane (taglia media) e, con molta tranquillità, lo faceva giocare sui giochi destinati ai bambini, esattamente su uno scivolo destinato ai bambini molto piccoli. Dei passanti vedendo questa scena, che può far arrabbiare molti cittadini che specialmente hanno dei figli o dei nipoti che giocano su questi giochi, si sono fermati per “comunicare” a questo signore che i questi giochi sono destinati ai bambini e non per “addestrare” i cani

Il signore, apparentemente sembrava molto tranquillo anche se negava l’evidenza dicendo che si erano inventati tutto e che lui non aveva fatto niente (anche se c’erano molte persone che lo avevano visto). I cittadini hanno provato molto dissapore sentendo quelle frasi.

In più il cane era senza guinzaglio, che da norma è obbligatorio nei luoghi pubblici come i parchi (inoltre ci sono anche tanti cartelli che lo specificano). L’uomo si era lamentato poi dicendo che lo aveva fatto salire sugli scivoli perché era l’unico luogo dove poteva fare giocare il cane visto che non vi sono aree adibite a “aree per cani” (cosa non vera perché l’area per i cani si trova proprio nella parte inferiore della villa dove sono presenti anche panchine e lampioni e che è anche recintata). L’uomo quindi avrebbe ritrattato la dichiarazione che aveva fatto all’inizio della discussione.

L’uomo poi si è messo a parlare a vanvera insultando i cittadini e dicendo che avrebbe chiamato le forze dell’ordine per far vedere che lui non era dalla parte del torto bensì dalla parte della ragione (cosa non vera). I cittadini hanno continuato a sostenere la loro tesi e poi hanno “cercato” di lasciarlo perdere ma lui si ostinava a parlare contro questi signori.

Allora gli animi si sono scaldati e il proprietario del cane ha iniziato ad alzare la voce insultando i passanti facendo capire che sarebbe andata a finire male. La situazione fortunatamente si è placata e il signore ha nuovamente ritrattato la sua dichiarazione riducendo che il cane non era andato sullo scivolo. Si vedeva chiaramente che non stava tanto bene con “la testa” anche perché diceva cose senza senso e negava l’evidenza.

Fortunatamente poi il signore se ne è andato continuando ad essere convinto di aver ragione dicendo anche che lui raccoglieva la cacca che il suo cane faceva (ma non è un obbligo che ti impone la legge?!).

Fra i testimoni che hanno assistito alla scena è rimasta sicuramente molta rabbia e ci si chiede se possa essere possibile che anche in momenti come questi si debbano trovare persone che non rispettano regole e che occupano i giochi per bambini per far giocare i loro animali.

Io mi chiedo: ma vi sembra normale?

Esprimete la vostra opinione nei commenti!

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page