google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
top of page

Morte 39enne marocchino a Voghera, confermati gli arresti domiciliari per l’assessore Massimo

In seguito all’interrogatorio avvenuto nella giornata di ieri il gip ha confermato gli arresti domiciliari con l’accusa di eccesso colposo di legittima difesa. Tuttavia poco fa i legali dell’assessore hanno spinto per condurlo immediatamente in luogo segreto, forse per evitare ulteriori tensioni. Intanto, nonostante la conferma degli arresti domiciliari, la dinamica non è ancora del tutto chiara. Un ‘super testimone’ avrebbe affermato che l’assessore girava ogni sera con l’arma e che quella notte avrebbe sparato al 39enne marocchino a sangue freddo. Il caso dunque è ancora irrisolto. Negli scorsi giorni è stato reso pubblico un video in cui il 39enne di origini marocchine sembrerebbe sferrare un pugno contro l’assessore. Poi all’improvviso la visuale smette di essere nitida e non è chiaro cosa succeda dopo. Ovvio dunque che quel video non può e non potrà bastare per scagionare l’assessore dall’accusa di eccesso colposo di legittima difesa.

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page