google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
top of page

Nothing Phone (1): trapelano i dettagli sulla ricarica cablata e wireless

Giorno dopo giorno emergono sempre più dettagli sul Nothing Phone (1), primo smartphone Android della start-up londinese fondata da Carl Pei che verrà presentato ufficialmente il prossimo 12 luglio.


Dello smartphone, ormai, conosciamo l’aspetto e alcune delle funzionalità sono state spoilerate per vie ufficiali dalla stessa Nothing: nonostante il dispositivo sia già stato protagonista di alcuni video, ci sono ancora degli interrogativi riguardanti alcune delle sue caratteristiche. Le nuove indiscrezioni trapelate oggi, tuttavia, cercano di fare chiarezza sulle tecnologie di ricarica che sfrutterà Nothing Phone (1).


Nothing Phone (1): ecco i dettagli sulla ricarica

Da parecchie settimane si discute parecchio del Nothing Phone (1), smartphone che vuole porsi come punto di rottura rispetto a quanto proposto fino ad oggi sul panorama Android e con cui l’azienda vuole mettere in mostra la propria filosofia di design coerente, messa in campo già con il primo dispositivo, ovvero le cuffie true wireless Nothing Ear (1), e rimarcata dai primi avvistamenti dello smartphone.


Oltre ai numerosi dettagli già condivisi dal produttore, Nothing Phone (1) è stato protagonista di numerose fughe di notizie: al momento, tuttavia, non esiste una scheda tecnica ufficiale; abbiamo solo delle indicazioni di massima su ciò che potremo aspettarci.


Dal video hands-on del noto Youtuber MKBHD (Marques Brownlee), abbiamo potuto apprezzare i modi in cui Nothing ha pensato di sfruttare i LED inseriti nella scocca posteriore del proprio smartphone; si tratta di veri e propri giochi di luce che accompagneranno la ricezione di notifiche o gli stati di ricarica del dispositivo.


È proprio qua che vogliamo andare a parare, ovvero sulla ricarica del Nothing Phone (1): come già confermato, lo smartphone sarà ricaricabile via cavo e wireless ma offrirà anche la possibilità della ricarica inversa per ricaricare accessori come, ad esempio, proprio le cuffie Ear (1).


Stando a quanto riportato su Twitter dal noto leaker Yogesh Brar, Nothing si affiderà a standard pubblici per le tecnologie di ricarica del proprio smartphone. Nothing Phone (1), dunque, sfrutterà le seguenti tecnologie di ricarica per ricaricare la batteria che potrebbe essere da 4500 mAh:


Per la ricarica cablata sfrutterà lo standard USB PD 3.0/PPS con una potenza massima di 45 W

Per la ricarica wireless sfrutterà lo standard Qi EPP con potenza massima di 15 W

Per la ricarica wireless inversa sfrutterà lo standard Qi BPP con potenza massima di 5W

Oltre a diffondere i dettagli sulle tecnologie di ricarica, che sembrano confermare quanto emerso in precedenza, il leaker condivide le informazioni sul display del Nothing Phone (1): lo smartphone sarà dotato di un pannello E4 OLED con supporto all’HDR10+ e godrà della certificazione TUV Rheinland; come più volte suggerito da Nothing, il display dovrebbe inoltre avere un refresh rate a 120 Hz (ma non sappiamo ancora se sarà da 6,43 o da 6,55 pollici).


Il punto della situazione

Archiviato il discorso design, ormai svelato, è bene concentrarci sulle altre specifiche di cui sarà dotato lo smartphone. Nothing Phone (1) sarà sicuramente basato su una piattaforma Qualcomm ma, purtroppo, è molto probabile che ospiterà l’affidabile e collaudato Snapdragon 778G 5G invece che il nuovo e più prestante Snapdragon 7 Gen 1. Il SoC dovrebbe poi essere coadiuvato da 8 GB di memoria RAM e 128 GB di spazio di archiviazione. Come ben noto, lo smartphone sarà dotato dell’interfaccia personalizzata Nothing OS che andrà leggermente a modificare l’esperienza utente stock fornita da Android 12.


Per quanto concerne il resto delle specifiche, Nothing Phone (1) sarà sicuramente dotato di un completissimo comparto connettività (come il supporto alle reti 5G e al Wi-Fi 6) e avrà un sistema a doppia fotocamera posteriore (si parla di un sistema 50+12 MP con sensore principale + ultra-grandangolare), oltre ad una singola fotocamera anteriore (si parla di un sensore da 8 MP).


Nella mattinata di oggi vi avevamo già anticipato che, dopo la prima vendita pre-lancio, Nothing Phone (1) verrà venduto tramite invito, almeno inizialmente, cercando di ricalcare le orme di un altro famosissimo smartphone di rottura, dietro il quale c’era lo stesso Carl Pei (parliamo del Flagship Killer OnePlus One), spiegandovi le ragioni che hanno spinto Nothing in questa direzione.


Ancora una volta ci sarà da attendere il prossimo 12 luglio 2022 alle 17:00 (ore italiane) per assistere alla presentazione ufficiale dello smartphone, nel corso dell’evento “Nothing (event) Return to Instinct”: solo allora, tutti i nodi verranno definitivamente sciolti.

0 commenti

Comments


bottom of page