google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
top of page

Pensioni, ecco cosa potrebbe accadere con il Governo Draghi

Mario Draghi ha accettato l’incarico di formare il nuovo governo e adesso ci si chiede quale sarà la nuova linea adottata dall’esecutivo per un tema molto delicato come le pensioni.

Fonte foto: Ufficio Stampa Quirinale

Sono in molti ad essere entusiasti di maturare i requisiti necessari per poi andare in pensione, che è senz’ombra di dubbio un traguardo molto importante, ma allo stesso tempo bisogna fare i conti con il Governo e le varie misure pensionistiche messe a disposizione. Proprio fra queste troviamo la quota 41 e la quota 100, il cui destino sembra ancora incerto.

Fonte foto: affaritaliani

Infatti l’esecutivo potrebbe decidere di non rinnovare la quota cento, destino che potrebbe riservarsi anche alla quota 41, anche se si tende a credere che quest’ultima possa rimanere nel sistema previdenziale. Si esclude invece la possibilità che la pensione anticipata per i lavoratori precoci venga garantita a tutti senza vincoli, ma Mario Draghi cercherà quasi certamente di trovare una misura che non vada a penalizzare ulteriormente i lavoratori, già afflitti varie difficoltà causate dall’impatto negativo del Covid-19 sul mondo lavorativo.

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page