google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
top of page
  • Immagine del redattore

Terza tappa del Tour de France: Veni Vidi Bini!




Terza tappa di questo Tour de France, nuovamente in Italia: si parte da Piacenza per arrivare in quel di Torino, dopo ben 231 km, quasi totalmente pianeggianti.

Il gruppo fin da subito opta per una giornata di relax dopo le fatiche dei primi due giorni e soprattutto in vista del tappone di domani, dove si scalerà il temuto Col du Galibier e non solo.

Dopo 70 km senza alcun movimento in gruppo, Jonas Abrahamsen allunga indisturbato per conquistare il primo GPM di giornata di quarta categoria.

Questa salitella è stata percorsa in onore alla memoria dell'indimenticabile Fausto Coppi, tristemente spirato anzitempo nella località piemontese.

Lo sprint intermedio viene affrontato in una splendida cornice ad Alessandria (oppure Alexandrie secondo la grafica francese) viene vinto facilmente da Mads Pedersen che rintuzza la gran rimonta di Jasper Philipsen; terzo Brian Coquard.

Il secondo GPM di giornata, anch'esso di quarta categoria, vede soprendentemente passare per primo Matteo Sobrero, di casa su queste strade.

Quando all'arrivo mancano 66 km ci prova in solitaria Fabien Grellier, della TotalEnergies.

Il suo tentativo prosegue per diversi chilometri prima di venire neutralizzato. Il premio di combattivo del giorno sarà sicuramete suo.

La EF, squadra di Richard Carapaz, punta al colpo grosso, ovvero la maglia gialla, essendo il loro capitano accreditato dello stesso tempo del leader Pogacar. Sarà la somma dei piazzamenti ottenuti in queste tre tappe italiane a decretare chi vestirà il simbolo del primato dopo l'arrivo.

Grosso inconveniente per la Alpecin in quanto Van Der Poel è costretto a fermarsi e cambiare bicicletta. Non potrà pilotare Philipsen.

È una volata all'insegna delle sorprese: Pedersen parte troppo lungo e viene rimontato da uno strepitoso Girmay, De Lie e Gronewegen rimangono chiusi ed il redivivo Gaviria sprinta fino alla seconda piazza.

I big si disinteressano dei piazzamenti eccetto, come detto, Carapaz che si assicura la Maglia Gialla dati i suoi piazzamenti.

0 commenti

Comments


bottom of page