google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
top of page

TIM spegnerà la sua rete 3G nel 2022 e punterà su 4G e 5G

Tim logo 2019

foto presa da tuttoandroid.net

A inizio mese è stato Vodafone a chiudere la propria rete 3G e ora un altro operatore telefonico si appresta a compiere questo passo: stiamo parlando di TIM che, in occasione della presentazione degli ultimi risultati finanziari, ha reso noto di avere in programma questo obiettivo per il prossimo anno.

Lo spegnimento della rete 3G ha come obiettivo, tra le altre cose, il potenziamento di quelle 4G e 5G, ossia le due più usate ormai dai moderni smartphone e quelle che sono in grado di garantire agli utenti un’esperienza più piacevole e completa nella fruizione dei vari servizi Web.

Ricordiamo che la tecnologia 3G consente il trasferimento dati per sfruttare servizi come il download di informazioni, lo scambio di email e le normali applicazioni di messaggistica instantanea, il tutto attraverso lo standard UMTS (Universal Mobile Telecommunications System). Questa tecnologia è ormai stata soppiantata da quella 4G LTE, capace di supportare velocità notevolmente più elevate.

Lo switch off della rete 3G di TIM in programma per il prossimo anno

TIM ha reso noto che il suo piano strategico per il triennio 2021-2023 prevede anche lo spegnimento della rete 3G, in programma per il 2022, e il potenziamento delle tecnologie 4G, 5G, FWA e FTTx, così da ridurre il digital divide che ormai da troppo tempo caratterizza il settore delle telecomunicazioni nel nostro Paese.

La rete 3G sarà sfruttata da TIM per migliorare quella 4G mentre al momento non vi sono novità per la rete 2G, che nei programmi dell’operatore dovrebbe restare operativa almeno fino al 31 dicembre 2029.

La chiusura della rete 3G di TIM comporterà un’importante novità per alcuni operatori virtuali che si appoggiano alla sua infrastruttura, a partire da Kena Mobile (i cui clienti, al momento, per navigare durante le chiamate devono usare la rete 3G), per i quali sarà presto disponibile la tecnologia VoLTE. Purtroppo allo stato attuale non vi sono informazioni su quando tale servizio sarà effettivamente supportato.

0 commenti

コメント


bottom of page