google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
top of page

Unihertz Jelly Star: lo smartphone più compatto al mondo con Android 13


Vi ricordate i primi smartphone? Erano dispositivi molto più compatti rispetto agli attuali, i display solitamente si aggiravano intorno ai 3 pollici, massimo 3,5 e li usavamo tranquillamente perché quella, allora, era la normalità. Unihertz Jelly Star è il nuovo dispositivo del brand che alcuni di voi ricorderanno per aver lanciato poco tempo fa un clone del Nothing Phone (1), lo smartphone è attualmente protagonista di una campagna Kickstarter e si propone come il telefono più compatto al mondo equipaggiato con Android 13. Scopriamolo insieme.


Unihertz Jelly Star è un nuovo smartphone in miniatura con Android 13

Abbandonato in qualche cassetto in giro per casa avrete sicuramente anche voi uno dei vostri primi smartphone, magari uno di quelli a cui siete particolarmente affezionati; guardandoli oggi non possiamo fare a meno di chiederci come fosse possibile utilizzare un dispositivo così compatto, pratica che oggi molti di noi non prendono minimamente in considerazione.


Nonostante infatti l’andamento del mercato mobile degli ultimi anni abbia portato i brand a lanciare smartphone con display sempre più grandi, a quanto pare c’è ancora chi predilige dispositivi più compatti; oggi per smartphone compatto si intende un dispositivo con una diagonale che si aggira sui 6 pollici, ma Unihertz Jelly Star si rivolge ad un pubblico differente.


Il dispositivo ha dimensioni di soli 95,1 mm x 49,6 mm x 18,7 mm e pesa 116 grammi, sfoggia un display LCD con diagonale da 3 pollici e risoluzione di di 480 x 854 pixel ed è altresì dotato di uno scanner di impronte digitali capacitivo posizionato sul retro.



Il cuore pulsante di Unihertz Jelly Star è il processore MediaTek Helio G99, accompagnato da 8 GB di RAM e 256 GB di memoria flash UFS 2.2 ulteriormente espandibile tramite MicroSD. Il comparto fotografico principale è composto da un unico sensore da 48 MP, mentre frontalmente trova spazio una fotocamera selfie da 8 MP.


Lo smartphone è alimentato da una batteria da 2.000 mAh che, considerando le risicate dimensioni del display, dovrebbe essere sufficiente a garantire una giornata di utilizzo; il dispositivo vanta inoltre altre caratteristiche quali NFC, sensore infrarossi, supporto dual SIM, jack audio e LED di notifica sulla back cover in stile Nothing Phone (o Unihertz Luna se preferite); infine, come anticipato in apertura, Unihertz Jelly Star è dotato di quella che al momento è l’ultima release disponibile del robottino, ovvero Android 13.

Siete interessati a fare un tuffo nel passato? Bene, sappiate che il dispositivo è attualmente disponibile in anteprima su Kickstarter (dove ha già raccolto oltre 260.000 euro di fondi a fronte di un obbiettivo di 46.000 euro) ad un prezzo poco inferiore ai 160 euro, con spedizioni previste a partire da ottobre 2023; una volta arrivato sul mercato dovrebbe costare intorno ai 200 euro.

0 commenti

Comments


bottom of page