google.com, pub-8172063191489395, DIRECT, f08c47fec0942fa0
 

Il progetto

On Air Sign

Benvenuti a tutti nella sezione

Radio Onda Rei,

la radio degli studenti.

 

Insieme a tanti studenti della nostra zona, stiamo cercando di creare un progetto che coinvolga tutti gli studenti di tutti gli istituti di scuola secondaria di secondo grado.

 

L'idea è quella di portare questo progetto all'interno delle scuole e riconoscerlo a livello didattico-formativo molto utile.

La Radio

è uno spazio un po' in disuso, ma in un luogo come la scuola potrebbe essere il modo migliore per sviluppare delle capacità dialettiche-oratorie.

La funzione di Radio Onda Rei non è solo quella di intrattenere un pubblico di ascoltatori, ma anche quella di creare spazi di aggregazione, di formazione e di socializzazione.

Non manca ovviamente, come in tutte le cose il divertimento, la curiosità e in particolare la spontaneità!

Image by Jonathan Velasquez

Il proggetto viene ideato da Wanda Savella nel marzo 2020, durante il primo lockdown, proprio per cercare di unire gli studenti. Inizialmente il progetto della radio era un modo per ''comunicare'' fra gli studenti anche in ambiti extra-scolastici. Dall'idea di Wanda, che è stata anche l'ideatrice del progetto ''Caffè del Fortunato'' (il blog della scuola), è nato un progetto che ha coinvolto nel marzo 2021 l'intero istituto, facendo entrare a tutti gli effetti sia la radio che il giornale nel piano formativo della scuola.

STORIA

L'ACCORDO

Nell'ottobre 2021, il progetto della radio è stato affidato a Marco Venezia dopo che Wanda ha terminato il percorso formativo al Classico del Giustino Fortunato. Il suo compito principale è stato quello di portare avanti l'idea di Wanda magari migliorandola. In più, nel dicembre dello stesso anno, sono state effettuate tutte le procedure per inserire la radio e il blog nel PTOF della scuola. Dietro a questa richiesta è stato ottenuto il finanziamento per continuare a migliorare la radio (prima autofinanziata dalla stessa Wanda). Adesso, questo progetto è finanziato con fondi statali ed europei concessi alla scuola.

News News News